Schema pareri 22.3.2022

DIRITTO PENALE

La questione giuridica da risolvere attiene la rilevanza della corretta qualificazione dei reati di cui al capo di imputazione da parte dal PM. Ancora, altro elemento da sviluppare è quello inerente alla strategia difensiva da operare nei riguardi di Tizio.
Un buon punto di partenza sono le contestazioni che il PM muove nei confronti di Tizio: artt. 624 61, co.1 n. 5 e 625, co.1 n. 7 c.p. Per la loro individuazione è sufficiente rileggere il testo del parere ed evidenziare le parole chiave che solitamente rimandano ad una disciplina giuridica particolare.

Clicca qui per scaricare il file completo.

DIRITTO CIVILE

La questione da risolvere riguarda il potere risolutivo connesso alla clausola risolutiva espressa, alla luce dei principi della buona fede nell’esecuzione del contratto e del divieto di abuso del diritto. La ricerca inizia con l’analisi degli articoli 1374 e 1375 (integrazione del contenuto del contratto e buona fede) e 1456 (clausola risolutiva espressa); a commento di questo ultimo articolo si trova giurisprudenza utile, tra cui, in particolare, Cass. n. 23868/15 secondo la quale l’obbligo di agire secondo buona fede regola anche l’esercizio della facoltà di risolvere il contratto in forza di una clausola risolutiva espressa.

Clicca qui per scaricare il file completo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: