ONUS PROBANDI INCUMBIT EI QUI DICIT, NON EI QUI NEGAT

L’onere della prova incombe su colui che afferma (attore) qualcosa, non su chi si difende (convenuto)

L’onere della prova è un principio logico-argomentativo in base al quale chi vuole dimostrare l’esistenza di un fatto ha l’obbligo di fornire le prove per l’esistenza del fatto stesso.

In diritto processuale, è risalente al diritto romano e presente in tutti gli ordinamenti moderni: tocca a chi promuove un giudizio fornire le prove dei fatti posti a fondamento della propria pretesa, non a chi resiste negarli.

Se i fatti non sono provati, il giudice civile deve respingere la domanda, senza la possibilità di ricorrere a un non liquet; quanto al giudizio penale, per il medesimo principio è compito di chi accusa portare le prove delle proprie affermazioni, non di chi si difende.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: