Esame avvocato: FAQ secondo orale, diamo una risposta alle domande frequenti dei candidati

Abbiamo raccolto tramite i nostri canali social le domande frequenti che i candidati pongono rispetto alla seconda prova dell’esame di Avvocato.

I candidati chiedono delucidazioni in merito alla struttura dell’esame, allo studio, alle materie da dover studiare, l’estrazione della lettera e così via. Vediamone ora qui qualcuna.

QUALI SONO LE MATERIE CHE E’ POSSIBILE SCEGLIERE

Le materie, come descritto dal Bando devono essere scelte in sede di presentazione della domanda e per quanto riguarda le materie del secondo orale c’è un’ampia scelta tra:

-diritto civile,

diritto penale,

procedura penale;

procedura civile;

diritto costituzionale;

diritto amministrativo;

diritto tributario;

diritto commerciale;

diritto del lavoro;

diritto dell’Unione europea;

diritto internazionale privato;

diritto ecclesiastico;

deontologia forense che invece è obbligatoria.

Quali sono i criteri di valutazione del secondo orale?

Anche qui le indicazioni del Ministero sono abbastanza chiare sul punto. I criteri di valutazione sono essenzialmente:

  • padronanza del lessico tecnico-giuridico;
  • chiarezza, logicità, completezza dell’esposizione delle questioni giuridiche oggetto della prova, con particolare riferimento al rigore metodologico nell’illustrazione degli argomenti trattati;
  • capacità di cogliere i punti essenziali dell’istituto giuridico oggetto di esposizione e dimostrazione della conoscenza dei fondamenti teorici, strettamente pertinenti alla domanda posta;
  • capacità di cogliere eventuali profili di interdisciplinarietà.
Quanto tempo passerà dal primo al secondo orale?

Le indicazioni operative del Ministero suggeriscono per ragioni organizzative che “la seconda prova orale presso ciascuna Corte di appello potrà iniziare solo
qualora i candidati iscritti presso la stessa Corte di appello abbiano terminato la prima prova orale e le commissioni istituite presso la stessa Corte di appello abbiano terminato di esaminare i candidati della Corte di appello abbinata”. Ancora che la seconda prova orale deve svolgersi a non meno di trenta giorni di distanza dalla prima. La comunicazione deve essere data a ciascun candidato, almeno venti giorni prima, del giorno, dell’ora e del luogo in cui dovrà presentarsi per le prove orali.

LA LETTERA ESTRATTA AL PRIMO ORALE VALE ANCHE PER LA SECONDA PROVA?

Questa è una delle domande che viene posta più di frequente. La lettera che è stata estratta al primo orale vale anche per il secondo. Facciamo l’esempio concreto: per la Corte di Appello di Napoli è stata estratta la lettera R, di conseguenza i candidati di Napoli saranno esaminati dalla Corte di Appello di Milano per il primo orale partendo dalla lettera R. Una volta terminati i primi orali, una volta determinato il numero di promossi ci saranno dei nuovi abbinamenti ,ma solo per quel che riguarda le commissioni, non anche la lettera. In questo senso l’ordine di convocazione per i candidati di Napoli inizierà a partire dalla lettera R, che è, di fatto, la lettera estratta in sede di primo orale.

Quanto dura la seconda prova?

La durata della seconda prova d’esame è previsto un tempo minimo di 45 minuti e un tempo massimo di 60 minuti.

Per tutte le altre domande, come quelle inerenti a testi e studio vi invitiamo a guardare il video.

La scaletta del video:

min. 00.28 Quali sono le materie che è possibile scegliere?

min. 2.08 La lettera estratta al primo orale varrà anche per il secondo ?

min. 2.59 La commissione per il primo orale vale anche per il secondo?

min. 3.52 Come si svolge il secondo orale?

min. 5.01 Quali sono i criteri di valutazione del secondo orale?

min. 7.58 Quando iniziare a studiare per il secondo orale? 

min. 9.49 Quanto tempo passerà dal primo al secondo orale?

min. 10.59 Quanto dura la seconda prova?

min. 12.23 Come regolarsi con i programmi? Sono previste esclusioni in civile, penale e nelle procedure?

min. 14.10 Cosa ne pensate del Manualone della Simone per la preparazione delle materie secondarie?

min. 15.32 Consigli sui libri da cui poter studiare.

CODICE SCONTO PER I TESTI

Per i testi con il codice BROCCARDO 15 potete ottenere il 15% di sconto e la spedizione gratuita su qualsiasi testo disponibile da Sauzano Edizioni Giuridiche. Per riscattarlo basterà contattare loro su Instagram e dire di voler usufruire dello sconto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: