Natura giuridica della comunione de residuo in relazione ai beni destinati all’esercizio dell’impresa di uno dei coniugi

SS.UU. 17 maggio 2022 15889 Importante arresto delle SS.UU. in ordine alla discussa natura giuridica delle comunione de residuo. Il giudice di legittimità interpreta il dato letterale dell’art. 178 c.c. secondo ragionevolezza ed afferma che i beni appartenenti all’azienda di uno dei coniugi, se sussistenti al momento dello scioglimento della comunione, devono essere attribuiti all’altroContinua a leggere “Natura giuridica della comunione de residuo in relazione ai beni destinati all’esercizio dell’impresa di uno dei coniugi”

Il rapporto tra principio di solidarietà e responsabilità civile

SS.UU. 27 aprile 2022 nr. 13143 LE MASSIME La sentenza ha elaborato ben 3 principi di diritto, che qui si vanno a delineare Ai fini della responsabilità solidale di cui all’art. 2055 c.c., comma 1, che è norma sulla causalità materiale integrata nel senso dell’art. 41 c.p., è richiesto solo che il fatto dannoso siaContinua a leggere “Il rapporto tra principio di solidarietà e responsabilità civile”

Cass. civ. 13 aprile 2022, n. 12060

LA MASSIMA La liquidazione del danno morale, quale sofferenza interiore patita dalla vittima dell’illecito, deve effettuarsi con riferimento al momento dell’evento dannoso ed alle caratteristiche dello stesso, mentre non incidono su di essa fatti ed avvenimenti successivi, quali la morte del soggetto leso. Scarica la sentenza completa. NORMATIVA DI RIFERIMENTO Art. 2059 c.c. SVILUPPO ARGOMENTATIVO DELLA DECISIONEContinua a leggere “Cass. civ. 13 aprile 2022, n. 12060”

Cass. civ., sez. III, 11 aprile 2022, n. 11689.

1.      LA MASSIMA Il danno non patrimoniale da perdita del rapporto parentale deve essere risarcito sulla base di un sistema tabellare, come quello romano, basato sul sistema a punti che preveda, oltre all’adozione del criterio a punti, l’estrazione del valore medio del punto dai precedenti e la modularità nonché l’elencazione delle circostanze di fatto rilevanti.Continua a leggere “Cass. civ., sez. III, 11 aprile 2022, n. 11689.”

Cass. civ., sez. III., 7 aprile 2022, n. 11320

1.      LA MASSIMA Il contratto può produrre effetti diretti protettivi verso terzi solo nell’ipotesi della stipulazione tra la gestante ed il sanitario, in rapporto al nascituro ed al padre, formalmente estranei al rapporto contrattuale ma sostanzialmente interessati all’esatta esecuzione del contratto. Al di fuori di questo ambito applicativo, deve essere ribadito il principio di relativitàContinua a leggere “Cass. civ., sez. III., 7 aprile 2022, n. 11320”

Cass. Sez. Un., 4 aprile 2022, n. 10860

1.      SINTESI DEL CASO CONTROVERSO E QUESITI SOTTOPOSTI ALLE SEZIONI UNITE Un’impresa, con sede principale in Italia, trasferisce la sede sociale, prima della declaratoria del suo fallimento, in altro Stato membro dell’UE. Si pone, dunque, il problema di determinare il giudice, munito di giurisdizione, competente a conoscere dell’istanza fallimentare. Le SS.UU. vengono immediatamente investite dellaContinua a leggere “Cass. Sez. Un., 4 aprile 2022, n. 10860”

Cass. civ., sez. II, 31 marzo 2022, n. 10366

Riferimenti normativi: art. 1385 c.c.; art. 1175 c.c.; art. 1375 c.c. 1. QUESITO Quali sono gli effetti del comportamento della parte contrattuale che, accettando di ricevere un assegno bancario per il versamento di una caparra confirmatoria, ometta di incassare tempestivamente il titolo e non lo riconsegna al traente? Clicca qui per la sentenza completa. 2. SOLUZIONE IlContinua a leggere “Cass. civ., sez. II, 31 marzo 2022, n. 10366”

Cass. Civ., sez. III, 29 marzo 2022, n. 10136

Quesito: La prelazione legale in materia di contratto di locazione ad uso abitativo obbliga il locatore, in mancanza di preventiva denuntiatio, ad informare il conduttore prelazionario dell’avvenuta vendita al fine di metterlo in condizione di esercitare il diritto di riscatto? È configurabile una responsabilità risarcitoria in capo al venditore -ex locatore- in virtù di unaContinua a leggere “Cass. Civ., sez. III, 29 marzo 2022, n. 10136”

Assegno divorzio in caso di nuova convivenza

la sentenza delle SS.UU. nr. 32198/2021 La disciplina normativa La disciplina normativa dell’assegno di divorzio viene contenuta nell’art. 5 comma 6 della L. 898/1970, anche Legge sul divorzio. La disposizione di cui alla norma citata è piuttosto sintetica, tanto da necessitare della integrazione delle interpretazioni giurisprudenziali che la Corte di Cassazione ha dato nel corsoContinua a leggere “Assegno divorzio in caso di nuova convivenza”

Cass. civ. SS.UU. 31 marzo 2021 nr. 9006

COPPIE OMOSESSUALI, TRASCRIVIBILE L’ATTO DI NASCITA DEL FIGLIO ADOTTIVO Il Supremo Consesso nella sua massima composizione ha enunciato il principio di diritto secondo cui “non contrasta con i principi di ordine pubblico internazionale il riconoscimento degli effetti di un provvedimento giurisdizionale straniero di adozione di minore da parte di coppia homo affettiva maschile, che attribuisca loContinua a leggere “Cass. civ. SS.UU. 31 marzo 2021 nr. 9006”